Toolbox
Carrello Download (0)
Indice prodotti Fixit
Indice prodotti Roefix

Rajasil® Intonaco di risanamento SP4

 
Downloads:
Scheda tecnica Scheda_tecnica_Rajasil®_Intonaco_di_risanamento_SP4_DC0025120.PDF
56,63 kB
Leistungserklärung (DOP) Leistungserklärung__DOP___Rajasil®_Intonaco_di_risanamento_SP4_CHITF_DC0045035.PDF
158,31 kB
IM0009167_md.jpg btn_search

Rajasil Intonaco di risanamento SP4 è un intonaco di risanamento resistente ai solfati secondo WTA come supporto contro i danni provocati dai sali nocivi sia all'interno che all'esterno. E' da stendere in uno o due strati nello spessore di 2-4 cm.

Cominciare con l'analisi dell'umidità e del tenore di sali nocivi della muratura. Prendere le necessarie precauzioni contro le saturazioni d'acqua, l'umidità ascendente e altre vie di penetrazione d'acqua.

Togliere l'intonaco esistente fino a ca. 80 cm al di sopra del limite della zona umida e della zona d'efflorescenza ed eliminare immediatamente l'intonaco staccato. Pulire e togliere accuratamente la polvere della muratura. Riempire i giunti con Fixit 212 Intonaco di fondo poroso o Fixit 217 Intonaco impermeabile. Come ponte d'aderenza, applicare Fixit 211 Rinzaffo a base cemento con coadiuvante d'aderenza sul supporto portante. Il tempo di asciugatura è di 4-5 giorni.

Impastare Rajasil Intonaco di risanamento SP4 con la quantità d'acqua necessaria, mescolare almeno 3 minuti e applicare a mano. Rajasil può essere anche applicato con un'intonacatrice adeguata. Appianare e sfregare o rendere ben rugoso l'intonaco di risanamento applicato di fresco che deve venir ricoperto da un intonaco di finitura.

In presenza di un tasso elevato di sali nocivi o di un supporto umido, è necessario lavorare in 2 mani, per le quali la prima mano dello spessore di minimo 10 mm deve essere grattata (resa molto rugosa). Osservare strettamente i tempi d'attesa (1 giorno/mm di spessore di mano).

In presenza di spessori irregolari, è raccomandato di inserire una rete d'armatura Fixit a maglia grossa negli ultimi 6 mm.

  • Leganti: calce idrata bianca, cemento bianco resistente ai solfati
  • Aggregati: Sabbie silico calcari e di cava di granulometria 0 - 1,5 mm, aggregati minerali leggeri (perlite)
  • Additivi: agenti di ritenzione dell'acqua, agenti d'aderenza, idrofuganti, fibre